Accedi al sito
Serve aiuto?

Una didattica aperta che privilegi metodologie del conoscere attivo superando la mera assimilazione di nozioni e contenuti, che soddisfi le motivazioni degli allievi intesi come soggetti attivi all’interno del processo di insegnamento-apprendimento, necessita di flessibilità nell’articolazione del tempo scuola, di aggregazione tra le discipline in ambiti, il tutto allo scopo di espandere in maniera produttiva l’offerta formativa.

La realizzazione di percorsi in forma di laboratorio è una modalità di insegnamento-apprendimento tesa a favorire l’operatività e allo stesso tempo il dialogo e la riflessione su quello che si fa. Il laboratorio è una modalità di lavoro che incoraggia la sperimentazione e la progettualità, coinvolge gli alunni nel pensare-realizzare-valutare attività vissute in modo condiviso e partecipato con altri, e che può essere attivata sia all’interno sia all’esterno della scuola, valorizzando il territorio come risorsa per l’apprendimento. Imparare non è solo un processo individuale.

La dimensione comunitaria dell’apprendimento svolge un ruolo significativo sempre ma soprattutto nella didattica laboratoriale. In tal senso, molte sono le forme di interazione e collaborazione che possono essere introdotte (dall’aiuto reciproco all’apprendimento nel gruppo cooperativo, all’apprendimento tra pari...), sia all’interno della classe, sia attraverso la formazione di gruppi di lavoro con alunni e classi di età diverse.

 

Alla fine delle esperienze laboratoriali e progettuali sottoelencate, illustrate da foto scattate durante lo svolgimento delle attività, il bambino è in grado di:

esprimersi attraverso il disegno, la pittura e tutte le attività manipolativo-creative usando diverse tecniche espressive;

interagire con il corpo per mettersi in relazione con gli altri;

partecipare a giochi individuali e di gruppo;

controllare il movimento nelle attività manuali;

manipolare e trasformare materiali;

usare i sensi per ricavare informazioni e scoprire le proprietà delle cose;

raggruppare oggetti in base alle osservazioni fatte secondo criteri dati;

organizzare informazioni ricavate dalla vita pratica;

sperimentare capacità di assumere ruoli diversi;

riconoscere i segnali del corpo e gli stati di benessere e di malessere;

riconoscere ed esprimere sentimenti utilizzando linguaggi verbali e non;

dimostrare autonomia e cura di sé, nel movimento e nell’orientamento negli spazi;

scoprire il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale.
 










 
Laboratori

teatrale
informatica

mimico-gestuale
immagine
cucina
ritmico-musicale
pratica corale
manipolativo-creativo

espressione corporea
scrittura creativa
laboratorio lettura










 













Progetti

Palermo apre le porte
adotta un giardino
fare scuola al museo

progettare un itinerario artistico-monumentale
corpo, movimento e salute
educazione alimentare
giornalino di classe e di istituto
lingua inglese
progetto lettura
progetto fiaba
la magia del suono
matematica in gioco

diversità, multiculturalità, multirazzialità
progetto stagioni
educazione ambientale
educazione alla sicurezza

progetto estate
la scuola va al Massimo
progetto difficoltà di apprendimento
progetto continuità
progetto famiglia















 

 

Istituto Fiaba Coop. Soc.
Via E. Calandra, 12 - Viale Croce Rossa, 131
90100 - Palermo
Palermo - Italia
C.F. / P.Iva: 03881050821
Tel: 091.6885967 | 091.517117
direzione@istitutofiaba.it